Pittura e scultura a confronto

IMG_20150806_182433
Pinterest

E’ una mostra che offre la possibilità di conoscere da vicino due artisti del nostro territorio, quella allestita da Giuseppe Caracò sino al 12 settembre nella hall dedicata agli eventi di Area eventi 38.

Lo spettatore si troverà di fronte a due forme artistiche molto diverse tra loro, ma che presentano tuttavia alcune similitudini. Se fin dalla prima occhiata è possibile scorgere nell’opera di Giuseppe Onesti una pittura elegante ed evocativa, nelle figure scultoree di Roberto Raschiotto sono la possanza ed allo stesso tempo la delicatezza ad essere messe in luce. Ma cos’è allora che accomuna i due artisti?

IMG_20150806_182433

Uno scatto dello studio di Giuseppe Onesti

Senza dubbio è il territorio inteso come luogo a metterli d’accordo, ma anche l’idea comune che nelle loro opere essi riflettano i loro sentimenti.
Va detto che Giuseppe Onesti e Roberto Raschiotto si sono dedicati entrambi a pittura e scultura. Il primo, pur privilegiando la pittura come forma espressiva, usa le conoscenze tecniche della scultura nella creazione di particolari layers materici che conferiscono alle opere l’aspetto del vecchio manifesto appeso ai muri ed enfatizza quanto la bellezza decantata nelle sue opere sia effimera.

11781662_1000545146644744_2532565565878638050_n

Una delle sculture di grande dimensione di Roberto Raschiotto allestita all’esternoi

Il Raschiotto scultore si avvale della tecnica pittorica in fase progettuale. Un bozzetto rapido gli permetterà di trasformare in superficie tridimensionale un’idea. Dall’idea, il segno sul foglio si trasformerà in un cavallo dalla muscolatura nervosa, un suonatore che ripercorre a memoria il pentagramma ed in diversi altri soggetti.

giuseppe-onesti_Dreams-and-colors_-nudo

Una delle opere di Giuseppe Onesti esposta nell’area destinata agli eventi culturali

Arte Contemporanea 2015, la rassegna d’arte promossa da BID ON fashion, curata dalla sempre attenta Alessandra Santin, vuole essere un mezzo per far comprendere allo spettatore che l’arte non è solo quella allestita nelle gallerie d’arte e nei musei, ma è qualcosa di cui circondarsi nella vita di tutti i giorni e di cui tutti dovremmo godere.

Arte Contemporanea 2015
Giuseppe Onesti e Roberto Raschiotto dal 13 Giugno al 12 Settembre
LUNEDÌ 15:30-19.30
MARTEDÌ – SABATO: 9:00-12:30 15:30-19.30

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>